Appuntamenti in Farmacia

Dieta Chetogenica

Cos’è la dieta chetogenica?
La dieta chetogenica è una dieta povera di carboidrati e ricca di grassi.
Come funziona la dieta chetogenica?
Per capire come funziona dobbiamo parlare del ruolo dell’insulina. L’insulina è l’ormone che permette alle cellule del nostro organismo di assorbire il glucosio, immagazzinandolo nel fegato e nei muscoli sotto forma di glicogeno.

L’insulina è secreta dal pancreas in risposta al consumo di carboidrati. Se la nostra dieta è povera di carboidrati, i livelli di insulina si abbasseranno. Se l’organismo non può ricorrere al glicogeno per produrre energia (perché non ne ha a disposizione), la soluzione che adotterà sarà ricorrere ai depositi di grasso. In questa situazione, i lipidi che si trovano nel tessuto adiposo verranno trasferiti al fegato per essere usati nella produzione di energia.
Stato di acetonemia
Quando il nostro organismo non ha una quantità di carboidrati sufficiente da usare come fonte di energia, metabolizzerà il grasso come fonte di energia, producendo chetoni – o corpi chetonici – da qui il nome della dieta.
Quando è indicata la dieta chetogenica?
• Una delle applicazioni classiche della dieta chetogenica è il trattamento dell’obesità: i vantaggi sono rilevanti, per la rapidità dei risultati che accresce notevolmente la motivazione, per la riduzione della sensazione di fame tipica della chetosi, per l’effetto di risparmio sul tessuto muscolare e per la maggior aderenza al piano alimentare che risulta in genere molto facile da seguire.

• Da anni la dieta chetogenica viene usata da sportivi che devono sviluppare la massa muscolare in quanto le proteine muscolari vengono risparmiate e l’organismo comincia a bruciare il grasso aumentando anche la produzione di testosterone. Recenti studi hanno mostrato che questa dieta è adatta anche a sport di resistenza, come ciclismo, mountain [...]

Scopri le offerte di agosto

SCARICA PDF
 

Fibromialgia e terapie non convenzionali

La Fibromialgia (in passato fibrosite) è una sindrome caratterizzata da dolore cronico, rigidità e fragilità dei muscoli, tendini e articolazioni senza infiammazione rilevabile. È caratterizzata anche da sonno agitato, risveglio con stanchezza, affaticamento, ansia, depressione e disturbi della funzione intestinale. Non è una malattia invalidante e non causa danni fisici o deformità. La parola fibromialgia deriva dal termine usato in latino per tessuto fibroso (fibro) e dai termini greci che indicano muscolo (myo) e dolore (algia).

Dermatiti da panno

La dermatite da panno, in età infantile e senile, è la più frequente affezione cutanea dell’area genitale. La sua definizione indica una correlazione tra eruzione cutanea e il panno stesso.

I fattori scatenanti sono rappresentati dalle abitudini dietetiche, numero di cambi del panno e igieniche, ma quello più importante è rappresentato dalla contemporanea presenza di feci ed urine, che comporta una iperidratazione dovuta all’acqua, presente nelle urine, che irrita la cute aumentandone la frizione con il panno. Infatti le feci da sole a contatto con la pelle asciutta hanno scarso potere irritante, così come la sola urina, ma la loro concomitante presenza porta alla formazione di ammoniaca e quindi ad un aumento del pH a causa di processi enzimatici che danneggiano la pelle già macerata ed edematosa provocando l’eritema.

Si può andare incontro alla sovrapposizione di Candida Albicans, Streptococchi, Staphylococcus aureus, Enterobacteriacee che contribuiscono ad un peggioramento della dermatosi aggravando il quadro stesso e implicando altre dermatosi come quella atopica, seborroica, psoriasi e aniti streptococciche. Per cui in questi casi è bene osservare quali lesioni sono presenti sulla pelle (eritema, erosione, piaghe, pustole) e la loro localizzazione così da poterne discutere con il personale medico adeguato.

E’ importante per evitare l’insorgere dalla patologia l’uso di panni monouso con una adeguata capacità assorbente e della giusta misura così da evitare la frizione del panno stesso con la cute per non irritarla. Ma in caso di patologia è fondamentale una corretta detersione, due volte al giorno e ad ogni cambio con liquidi delicati possibilmente contenenti antimicrobici così da rimuovere residui di feci ed urine da tutte le pieghe cutanee; così come è importante applicare prodotti ad azione emolliente, rigenerante della cute, sfiammante e protettiva così da isolare la pelle [...]

  • capelli_sito
    Permalink Gallery

    Arriva la primavera: non dimentichiamo di prenderci cura dei nostri capelli

Arriva la primavera: non dimentichiamo di prenderci cura dei nostri capelli

I capelli sono costituiti da cheratina, acqua, lipidi, minerali e pigmenti. La cheratina è una proteina costituita da 18 amminoacidi, tra cui la cisteina e la cistina, che contengono zolfo.

I fattori che determinano il degrado della struttura della cheratina sono moltissimi: i cambi di stagione, lo stress, una dieta non bilanciata o l’uso di farmaci per periodi prolungati, tinture e decolorazioni, squilibri ormonali.

Nei periodi di stress si possono verificare alterazioni del cuoio capelluto, con conseguente aumento temporaneo della caduta dei capelli, colorito spento e affaticamento.

Le abitudini alimentari, una corretta assunzione di vitamine e oligoelementi possono essere di aiuto per ridarci una chioma luminosa e folta!

Vitamina C, vitamine del gruppo B, niacina e riboflavina per contrastare la caduta da stress; Zinco, Rame, Zolfo e Silicio per rendere i capelli sfibrati e che si spezzano più forti e belli!

L’azione antiossidante di rame, vitamina C e zinco svolge anche un notevole sostegno al mantenimento di tutti i tessuti connettivi, collagene, pelle, unghie…..per chi ha unghie fragili e capelli sfibrati….ma anche per chi desidera i suoi capelli ancora più belli!
Dott.ssa Teresa Corazzi

TEST di FAGERSTROM per misurare il grado di dipendenza dalla nicotina.
1) DOPO QUANTO TEMPO DAL RISVEGLIO FUMI LA TUA PRIMA SIGARETTA ?

• entro 5 minuti 3 punti
• fra 6 e 30 minuti 2 punti
• fra 31 e 60 minuti 1 punti
• oltre 60 minuti 0 punti

2) TI RIESCE DIFFICILE NON FUMARE IN UN LUOGO DOVE VIGE IL DIVIETO /es. ufficio, cinema,..)?

• SI 1 punti
• NO 0 punti

3) A QUALE SIGARETTA TI SECCHEREBBE MAGGIORMANTE RINUNCIARE?

• alla prima del mattino 1 punti
• a tutte le altre 0 punti

4) QUANTE SIGARETTE FUMI AL GIORNO?

• 31 o più 3 punti
• da 21 a 30 2 punti
• da 11 a 20 1 punti
• 10 o meno 0 punti

5) FUMI PIU’ SPESSO DURANTE LE PRIME ORE DOPO IL RISVEGLIO RISPETTO AL RESTO DELLA GIORNATA?

• SI 1 punti
• NO 0 punti

6) FUMI ANCHE SE SEI COSì MALATO/A DA DOVER RESTARE A LETTO PER LA MAGGIOR PARTE DEL GIORNO?

• SI 1 punti
• NO 0 punti

Ora somma i punteggi assegnati a ciascuna risposta e da tale somma potrai risalire al grado di dipendenza:

da 0 a 2 punti= hai un livello di dipendenza da nicotina molto basso
da 3 a 4 punti = hai un livello di dipendenza da nicotina basso
da 5 a 6 punti = hai un livello di dipendenza da nicotina medio
da 7 a 8 punti= hai un livello di dipendenza da nicotina alto
da 9 a più punti = hai un livello di dipendenza da nicotina molto alto

Per saperne di più visita la sezione Consulenza Antifumo

Prevenire le allergie stagionali

Giovedi 13 e 20 Marzo

La nostra consulente naturopata riceve su appuntamento per aiutarvi ad affrontare, senza medicinali, questo periodo di allergie che può influire negativamente sulla qualità della vita. Il colloquio si può prenotare al numero: 0744 940242 ad un costo promozionale di 39 euro.
Cosa sono le allergie?
Il raffreddore da fieno (allergia ai pollini, per esempio le graminacee), chiamato anche rinite allergica, causa gli stessi sintomi del raffreddore, come naso che cola, congestione, starnuti e pressione al petto. A differenza del raffreddore l’allergia non è causata da un virus, ma da una reazione allergica al chiuso o all’aperto verso gli allergeni presenti nell’aria, come polline delle graminacee od altre piante, acari della polvere o peli di animali da compagnia. Alcune persone ne manifestano i sintomi durante tutto l’anno, per altri peggiora in determinati momenti dell’anno, di solito in primavera, in estate e in autunno. La rinite allergica è una delle condizioni allergiche più comuni e colpisce circa una persona su cinque.

Per alcune persone i sintomi dell’allergia sono lievi, il fastidio è solo temporaneo, ma se i sintomi sono più persistenti possono indebolire ed influire sul rendimento a lavoro, a scuola o nelle attività ricreative. Individuare il giusto trattamento probabilmente non elimina completamente i sintomi, ma per la maggior parte della gente aiuta a migliorare significativamente la situazione.
Cause
Nel corso di un processo chiamato sensibilizzazione, il sistema immunitario individua erroneamente una sostanza innocua nell’aria come qualcosa di nocivo. Il sistema immunitario comincia così a produrre anticorpi che provocano allergie, la volta successiva che si viene a contatto con quella stessa sostanza (per esempio il polline delle graminacee), questi anticorpi la riconoscono e segnalano al sistema immunitario di rilasciare sostanze chimiche come l’istamina [...]

Riparti in forma! 13 e 14 Marzo 2014

13 Marzo:
Verrà eseguito il test BIA (bio-impedenziometria) per valutare in pochi minuti:
• il metabolismo basale (quante calorie consumo a riposo)
• l’acqua corporea e come è distribuita (idratazione e ritenzione idrica)
• il peso della massa muscolare e cellulare, ma anche lo stato di forma delle cellule
• il peso della massa grassa.

Il benessere e lo stato di forma di un individuo derivano principalmente dal corretto equilibrio idro-elettrico, ovvero dalla normoidratazione associata a una buona Massa Muscolare e infine ad una modesta quantità di Massa Grassa.

E’ consigliato per il soggetto che ha necessità di dimagrire o seguire un programma dietetico personalizzato, come uno sportivo. il test BIA (bio-impedenziometria) è importante per tenere sotto controllo la composizione corporea.

14 marzo:
si svolgerà la giornata dedicata al benessere delle vie respiratorie.

Verrà eseguito il test ELA (Effective Lung Age o Età Polmonare Effettiva) ovvero la misurazione del picco di flusso polmonare (test di prima istanza, o autoanalisi, alla spirometria, in cui il soggetto dovrà soffiare all’interno di un boccaglio sterile collegato ad uno strumento).

Quale test di prima istanza, consente di fare una valutazione sull’eventuale grado di ostruzione delle grandi vie aeree e indicare l’età polmonare effettiva, rispetto a quella anagrafica, senza fare alcun tipo di diagnosi (non consentito in farmacia).

E’ particolarmente consigliato a: soggetti fumatori, allergici cronici, sportivi, o chiunque abbia in qualche modo il desiderio di valutare questa sua condizione.

Caudalie e i segreti dell’uva.

17 anni dopo la sua nascita, Caudalie apre le sue prime boutique nel mondo. A New York, Parigi e Milano creando dei rifugi di natura e benessere, dove approfittare dei consigli personalizzati delle vinoterapeute.

Noi abbiamo sposato questa filosofia ed è per questo che nella nostra Farmacia, puoi trovare Giulia, vinoterapeuta Caudalie, che ti farà scoprire tutti i trattamenti emblematici della marca, così come tutti i segreti di bellezza che riserva la vite e l’uva.

Perché cadono i capelli? L’esperto risponde.

René Furterer fa una distinzione tra caduta occasionale e caduta progressiva.
La prima è causata prevalentemente da squilibri ormonali, in particolare si verifica dopo un parto o in seguito a stress, affaticamento, diete.
La seconda è essenzialmente di origine ereditaria legata a squilibri vari, spesso accompagnata da un eccesso di sebo.
     Per la caduta occasionale René Furterer consiglia:

1 Mese trattamento completo 99euro
Prova il rituale completo contro la caduta progressiva:
Due step introduttivi sono in omaggio

PREPARARE

COMPLEXE 5 concentrato vegetale rigenerante agli olii essenziali stimolanti
OMAGGIO

1mese COMPLEXE 5 prodotto cult per preparare il cuoio capelluto: questo trattamento essenziale tonifica il cuoio capelluto e rafforza i capelli grazie alla sua concentrazione unica di olii essenziali caldi di Arancio e Lavanda, che attivano la microcircolazione ottimizzando l’apporto di elementi energetici direttamente alla radice.
I capelli ritrovano energia,robustezza e luminosità.
COMPLEXE 5 risana anche il cuoio capelluto e intensifica l’azione del trattamento anticaduta decuplicandone la penetrazione
Consigli d’uso: applicare prima del trattamento anticaduta direttamente sul cuoio capelluto, riga per riga. Massaggiare. E’ possibile provare una sensazione di calore e di leggero pizzicore legata all’attivazione della microcircolazione. Lasciare in posa per 5-10min.
Procedere con secondo step del rituale lavando i capelli con lo shampoo Forticea, evitando il contatto con gli occhi.

LAVARE
FORTICEA shampoo stimolante
OMAGGIO

FORTICEA shampoo stimolante è il complemento ideale del trattamento anticaduta TRIPHASIC VHY+.
Formulato con estratto naturale di Pfaffia ed olii essenziali contenuti nel cuore delle biosfere, questo shampoo consente di sfruttare al massimo l’apporto di elementi nutritivi ed energetici fondamentali per una crescita ottimale del capello.
I capelli ritrovano forza e resistenza. Privo di silicone
Consigli d’uso: applicare sul cuoio capelluto umido, massaggiare con movimenti circolari dalla nuca fino alla sommità della testa [...]